ST. JOSEPH OUR MASTER 

SAN JOSE' NUESTRO MAESTRO 
SAN GIUSEPPE NOSTRO MAESTRO

SAN JOSE ATING GURO

La spiritualità di noi Oblati di San Giuseppe è di conformare la nostra vita alla vita di San Giuseppe.

Significa che noi puntiamo a fare l'esperienza di Dio, la più grande esperienza che un essere umano possa avere, di qualunque religione o credenza sia.

L'esperienza si fa nella Casa di San Giuseppe, nella conformazione della nostra ricerca, del nostro amore e della nostra volontà a Dio, alla maniera di San Giuseppe.

Questa esperienza è aperta a tutti, di qualunque età, di qualunque preparazione, di qualsiasi stato di vita, dalla vita pratica del lavoro quotidiano alla vita dell'arte, dello studio, delle relazioni sociali e comunicazione e dell'educazione, di qualunque condizione sociale di vita e salute.

L'esperienza è di sentire Dio presente nella nostra vita, di parlarne tra noi, di incontrarlo e comunicare con Lui, rispondergli con decisione personale e la vita condivisa insieme.

Dio sul serio può e vuole modificare i piani della nostra vita, nel momento in cui ci chiede di collaborare con Lui.

Comincia così e si rinnova la vera esperienza di San Giuseppe, l'uomo chiamato a provare nel quotidiano la presenza di Dio, a lavorare per Dio cambiando i propri piani, organizzare tutta la propria vita concretamente per Dio mettendo tutto il suo cuore e la sua intelligenza e volontà in questo, in una vita vissuta insieme.

Abbiamo bisogno oggi di rinnovare in molti questa esperienza, aperta a uomini e donne, esperienza pre-cristiana che porta al servizio di Dio fatto uomo, attraverso la via maestra che è San Giuseppe, l'uomo dell'unità, l'uomo del dialogo, dell'accoglienza di Dio e del servizio  in modo povero e oscuro essenziale al disegno di Dio.



San Giuseppe, che precede Cristo e lo accoglie realmente rispondendo assolutamente alla domanda di vita e amore di un Bambino e la Sposa, indica le dimensioni  necessarie per un autentico incontro con Dio attarverso la totale offerta di sè a Dio nel servizio umile e generoso. Questa è l'unica strada maestra per diventare veri discepoli di Cristo, attraverso l'esperienza di Dio praticata nella profondità degli affetti, la disponibilità continua all'aiuto, la generosità piena verso tutti coloro che ne abbiano bisogno a partire dalle persone in difficoltà. Nell'esercizio dell'ascolto interiore e della collaborazione fraterna, capace di parola e di silenzio, di "farsi uno" con il prossimo,  dare la vita per primi, accoglienza generosa e condivisione con i piccoli e i poveri, l'esperienza della santità precede la chiesa e le dà vita.  La sua una nuova forma di vita nell'umanità.  

L'ESPERIENZA DELLA SANTITA' PRECEDE LA CHIESA

  • w-facebook
  • w-tbird
  • w-vimeo